item-thumbnail

Diplomati magistrali. Feltri: mandano via i maestri perché non hanno la laurea, ma neanche la Fedeli ce l’ha per fare il ministro

di redazione

Vittorio Feltri ha scritto un editoriale su liberoquotidiano.it a favore dei diplomati magistrali. 

Edmondo De Amicis scrisse Cuore basandosi sulle esperienze degli educatori di base, che Mussolini non era laureato, che Eugenio Montale era ragioniere come Enzo Biagi, che Guglielmo Marconi non era neanche diplomato e ciononostante con le sue scoperte cambiò il mondo, che Grazia Deledda e Salvatore Quasimodo – Nobel – non frequentarono l’ Università così come Gabriele D’ Annunzio e Benedetto Croce. Non sono quisquilie bensì notizie che non andrebbero sottovalutate. Ora si pretende che i maestri siano accademici e viene da ridere anzi da piangere. Soprattutto se si pensa che l’ attuale ministro dell’ Istruzione, Valeria Fedeli, non ha titoli di studio, si rimane storditi e increduli. Una con la terza media può dirigere la rete educativa nazionale, mentre una maestra non ha diritto a prendersi cura di fanciulli di sei o sette anni? Siamo alle comiche finali.” scrive Feltri.

Fonte

Condividi: