item-thumbnail

Diplomati magistrale sotto le luci della ribalta, ma 16mila maestre sono intrappolate nelle GaE infanzia dal 1999. Lettera

di redazione

Mariano Marchese, per le GaE Infanzia – Gentilissima Ministra Valeria Fedeli, in questi giorni, attraverso un comunicato, lei ha chiesto alle maestre Diplomate Magistrali di terminare lo sciopero della fame.

È facile immaginare che lo abbia fatto nel rispetto e nella considerazione di qualsiasi vita umana e personalmente, lo trovo del tutto giusto e doveroso.

Vede Ministra, però io credo fortemente che sia altrettanto giusto e doveroso dover ricordare a tutti, nel rispetto di quella stessa considerazione per la vita degli altri, che ci sono ancora circa 16mila maestre della Graduatorie ad Esaurimento della scuola dell’infanzia intrappolate dal 1999 in una graduatoria, forse ad esaurimento, soltanto per aver rispettato le regole di un gioco scritto da una politica che lei oggi rappresenta. Perchè diciamoci la verità, il punto vero è che in questo momento le DM stanno dimostrando di essere più capaci rispetto ad altri nel rubare le luci della ribalta.

Questo però non certo ne certifica la ragione ma tutt’altro, così come sancito da una sentenza definitiva del Consiglio di Stato del 20 dicembre 2017. E anche questo è bene ricordarlo, sempre e nel rispetto di tutti. Grazie.

Ps: se poi magari sarebbe pure così cortese da farmi sapere dov’è che posso aderire anch’io a questo sciopero della fame le sarei davvero riconoscente. Sa com’è, tra qualche settimana arriva l’estate e ci tengo a fare la mia bella figura proprio come un attore di fiction. Perché tutta questa messa in scena cara Ministra, altro non è che una fiction montata ad arte sotto la perfetta regia di alcuni pseudo politici e sindacalisti. A presto Signora Ministra, perchè qui di spazio agli altri, se n’è lasciato fin troppo.

Condividi: