item-thumbnail

Diplomati magistrale e SFP, concorso selettivo orale per accedere a graduatoria merito. Laurea vale di più. Emendamento Ascani (PD)

di redazione

Continuiamo la disanima degli emendamenti presentati al testo del Decreto dignità che riguardano il precariato ed in particolare i diplomati magistrale.

Istituzione delle GMRP

Si tratta di una sigla elaborata all’interno di un emendamento a prima firmataria Anna Ascani del Partito Democratico con la quale si indica una graduatoria di merito regionale o provinciale per la scuola dell’infanzia e primaria.

Concorso per accedervi

Per entrare a far parte di questa graduatoria, bisognerà superare una prova orale selettiva da parte dei laureati in scienze della formazione primaria e diplomati magistrale con titolo conseguito entro il 2001/02 e che negli ultimi tre anni abbiano svolto almeno centoottanta giorni di servizio in ciascun anno scolastico.

Graduatoria per punteggio e titoli

La suddetta graduatoria graduerà gli iscritti in base al punteggio conseguito al concorso per il 40%, mentre nella valutazione dei titoli culturali sarà valorizzato maggiormente il possesso della laurea in scienze della formazione.

A cosa serviranno tali graduatorie?

Saranno utilizzate per le assunzioni in subordine all’esaurimento delle GaE. Inoltre saranno utilizzate per il 50% delle assunzioni, fermo restando lo scorrimento delle GM da concorso per il restante 50%.

Mantenimento delle supplenze

Inoltre, l’emendamento prevede che saranno mantenuti in servizio i docenti in possesso del diploma magistrale nel posto occupato nel 2017/18.

Cos’è un emendamento?

Ricordiamo che gli emendamenti sono una richiesta di modifica di un testo normativo che dovrà, prima di diventare effettiva: essere vagliata nella fattibilità, coerenza, eventuale copertura finanziaria etc . Quindi essere votata a maggioranza.

Ecco il testo integrale dell’emendamento

Condividi: