item-thumbnail

Diplomati magistrale, CUB: garantire lo stesso posto dal 1° settembre 2019 a chi partecipa al concorso straordinario

di redazione

Per la CUB scuola Giulia Bertelli – Questa mattina alle 13 i capigruppo del Consiglio Regionale hanno incontrato una delegazione della CUB Scuola e del Coordinamento Diplomati Magistrali Abilitati Piemonte.

La Cub Scuola ha depositato una ricca documentazione sui dati relativi alla presenza di diplomati magistrali destinatari di contatti a tempo determinato e indeterminato in regione dimostrando che in Piemonte nelle posizioni utili per il ruolo esiste solo questo personale.

Infatti nemmeno la prospettiva di una stabilizzazione tramite concorso, ha portato le colleghe di altre regioni a scegliere il Piemonte per svolgere il concorso straordinario.

I diplomati in Regione sono 6mila compresi quelli di ruoli (1500) le domande per il concorso sono 2903 per la primaria e 866 per l’infanzia).

A questo punto si è posto l’accento se in una situazione come quella del Piemonte con penuria di docenti nel settore infanzia e primaria (300 supplenze senza titolari e coperte da MAD -messe a disposizione extra graduatoria- a novembre 2018 solo sulla provincia di Torino) giustifichi addirittura il cambio di cattedra dovuto alla scelta da graduatoria di merito per i colleghi in possesso di ruolo cautelare.

La Cub insieme al CDMA Piemonte ha chiesto di preservare la continuità didattica utilizzando gli strumenti normativi a disposizione per tutti coloro i quali risulteranno idonei tramite procedura concorsuale.

Questa soluzione sarebbe un modo per aggiungerebbe ai posti disponibili per il concorso 1500 posti che non sarebbero occupati dagli insegnanti attualmente in ruolo che stanno affrontando il concorso stesso con conseguenti effetti

L’assessore Pentenero ha recepito le nostre richieste e ha garantito un approfondimento.

La CUB continuerà a difendere tutti i diplomati magistrali cercando di trovare soluzioni che contemperino i diritti dei lavoratori e quelli dell’utenza.

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: