item-thumbnail

Di Meglio (Gilda): Stipendio docenti più basso di altri impiegati pubblici

di Elisabetta Tonni

Lo stipendio del personale scolastico rischia di essere ridotto. Nonostante le recenti rassicurazioni sul fatto che sia giusto rendere più pesante la busta paga dei dipendenti della scuola, a (ri)lanciare l’allarme di un effetto alleggerimento è il segretario della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio.

Buste paga più leggere

Con un articolo pubblicato su Italia Oggi, il Sindacalista ne ribadisce il motivo. Come già detto anche da Orizzonte Scuola, che ha posto l’attenzione sull’effetto perequativo, la questione è legata al rinnovo del contratto di settore in scadenza al 31 dicembre.

Se la contrattazione non fosse conclusa entro questa data, si avrebbe un arretramento delle retribuzioni rispetto a quelle degli altri impiegati pubblici.

I livelli di contrattazione

Di Meglio ha messo nero su bianco le differenze retributive annue dei docenti rispetto a quelle degli altri dipendenti pubblici, facendo notare come nel corso degli anni l’incremento abbia riguardato solo questi ultimi.

La soluzione per il numero Uno della Gilda consiste nell’introdurre un sistema perequativo che porti a un maggiore equilibrio. Poi, dà anche una stoccata alle contrattazioni che riguardano il territorio a cui sarebbero da preferire quelle che mettono l’accento sulle peculiarità professionali. 

Da anni – ha scritto Di Meglio sul quotidiano economico – la Gilda si batte per ottenere un contratto specifico per i docenti, quale primo e imprescindibile passaggio per una rivalutazione professionale ed economica. L’ultima riforma dei comparti è stata un’occasione persa: si insiste a dividere i contratti in modo illogico, cioè in base al luogo dove il dipendente pubblico lavora, anziché tener conto delle specifiche professionalità“.

Condividi:

Argomenti: