item-thumbnail

Detrazioni spese funebri e limite di 1550 euro: per defunto o per contribuente?

di Patrizia Del Pidio

La detrazione delle spese funebri è legata al singolo decesso o alle persone che sostengono le spese? Vediamo cosa dice la normativa.

Buonasera,
ho letto un utile articolo circa spese funebri e relative detrazioni.
Al riguardo è possibile detrarre per spese sostenute da 2 fratelli per la morte di un genitore, ciascuno con la propria dichiarazione redditi le spese  oppure il limite dei 1550€ è legato  al solo defunto a prescindere da quanto i suoi familiari hanno sostenuto con spese diverse?
Grazie molte

Il limite di spesa di 1550 euro su cui applicare la detrazione del 19% delle spese funebri è da intendersi a decesso e non a contribuente.

Cerchiamo di fare chiarezza: per ogni decesso è consentita la detrazione su un massimo di 1550 euro delle spese funebri sostenute. Se a pagarle sono più contribuenti, le detrazioni spettanti (su 1550 euro spettano  294,5 euro) vanno suddivise tra coloro che hanno sostenuto la spesa.

Nel caso la fattura di spesa sia intestata ad una sola persona ma a sostenere le spese siano stati, per esempio, in due andrà riportato sulla fattura una annotazione che certifichi che l’importo fatturato è stato sostenuto da più persone e deve essere firmata dall’intestatario della fattura. Chi ha contribuito a pagare la fattura ma non è intestatario della stessa, potrà conservare una copia della fattura con annotazione per la documentazione per godere delle detrazioni pro-quota.

Nel suo caso, quindi, le detrazioni sul limite di 1550 euro andranno suddivise tra lei e suo fratello visto che il limite è legato al decesso e non a quante persone sostengono le spese funebri.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: