item-thumbnail

Detrazione visita osteopata per problemi alla schiena dovuti alla postura a scuola

di Consulente Fiscale

La visita dall’osteopata può essere portata in detrazione se si conserva la fattura?

La visita dall’osteopata può essere portata in detrazione se si conserva la fattura? E’ importante eventualmente riuscire a dimostrare che il problema alla schiena è legato ad una postura scorretta sul lavoro?

Ci scrive Elena A. da Pescara: “Sono un’insegnante di inglese presso una scuola materna. Adoro il mio lavoro ma credo che mi costringa a sovraccaricare la schiena o ad assumere posture non sempre corrette. Ad esempio con i miei alunni facciamo spesso laboratori in classe quindi sono io da casa a portare materiali come colori etc. Da qualche tempo ho trovato sollievo tramite sedute dall’osteopata. Una mia collega mi ha detto di aver risolto tramite chiropratico ma neppure lei sa se potrà portare in detrazione queste visite specialistiche. Il fatto che il problema alla schiena possa essere determinato dal tipo di lavoro ha una qualche rilevanza ai fini fiscali?”

La confusione sul punto nasce dal fatto che, da dicembre 2017, con l’approvazione del Ddl 1324/2017,  quella di osteopata è stata riconosciuta come professione sanitaria. Tuttavia l’iter legislativo non si è ancora concluso quindi ad oggi occorre fare una distinzione in base a chi pratica la seduta osteopatica, o, più esattamente, alla sua qualifica professionale.

L’Agenzia delle Entrate con la circolare 7/E/2018, che a sua volta richiama la precedente circolare 11/E/2014 sull’argomento, ha precisato a tal proposito che la detrazione per le spese sanitarie non spetta per le fatture relative a prestazioni rese dagli osteopati, in quanto l’osteopata non è annoverabile fra le professioni sanitarie riconosciute. Le prestazioni di osteopatia, possono essere detraibili solo se rese da iscritti a tali professioni sanitarie. Il fisioterapista, ad esempio, è un professionista sanitario riconosciuto quindi la fattura rilasciata del centro di fisioterapia può essere portata in detrazione.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: