item-thumbnail

Cosa fare dopo il diploma? Università, AFAM o ITS?

di redazione

Cosa fare dopo il diploma di maturità? Una domanda che anche quest’anno, nonostante il lockdown e l’emergenza Coronavirus, coglie più o meno preparate migliaia di giovani italiani in uscita dalla scuola secondaria di secondo grado. Al netto di coloro che si metteranno subito alla ricerca di un lavoro, per aver magari frequentato un corso scolastico professionalizzante, la domanda tocca soprattutto coloro che sono intenzionati a continuare il proprio percorso tramite la formazione terziaria.

Formazione terziaria, ovvero Università, AFAM e ITS. E se nel primo caso cosa sia l’Università è faccenda ben nota, spesso le altre due sigle appena citate risultano sconosciute. Tuttavia, a ben vedere, perché si operi la scelta giusta in un momento così importante quale il passaggio dalla scuola alla formazione terziaria, è necessario conoscere tutte le opportunità che il sistema formativo del Paese offre dopo il diploma.

Ci si soffermi allora, brevemente, sulla sigla AFAM, che sta per Alta Formazione Artistica Coreutica e Musicale, ovvero quel sistema di istituti il cui scopo è formare i giovani alla danza, alla musica, al teatro e alle arti in genere. Rientrano nel sistema AFAM i seguenti Istituti: Accademie di Belle Arti, Accademie Nazionali di Arte Drammatica e di Danza, Istituti Superiori per le Industrie Artistiche, Conservatori di Musica, Istituti Superiori di Studi Musicali.

Con ITS, invece, si intende Istituti Tecnici Superiori, ovvero percorsi di formazione fortemente professionalizzanti che affiancano allo studio teorico un solido percorso di apprendimento on the job nelle aziende, secondo i fabbisogni professionali espressi da queste ultime e in coerenza con le vocazioni produttive dei vari territori. In Italia gli ITS sono oltre cento, distribuiti nella quasi totalità delle Regioni. Si tratta di percorsi che, data la loro stretta interconnessione con il mondo delle imprese, possono vantare livelli di occupazione in uscita davvero elevati se messi a confronto con quelli delle Università (generalmente intese) e degli Istituti AFAM.

AFAM e ITS, in tal modo, rappresentano delle valide opportunità per i neodipolmati, opportunità che, offrendo loro la possibilità di acquisite titoli di studio in tutto e per tutto equiparabili a quelli universitari, vanno senza dubbio conosciute.

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: