item-thumbnail

Quando andrò in pensione con 42 anni di contributi e 62 anni di età?

di Consulente Fiscale

Quali alternative di pensionamento ha chi nel 2018 ha 62 anni di età e 42 anni di contributi? Vediamo le possibilità tra cui scegliere e quali sono le più convenienti.

Spett. Redazione,

sono un ATA, Amministrativo nato il 10/01/1956 –  assunto il 10/11/1976 con INCARICO A TEMPO INDETERMINATO,  in ruolo dal 20/09/1977 (decorrenza giuridica) ed economica dal 05/09/1978 per effetto della L. 463/78, in servizio a tutt’oggi senza soluzione di continuità.
Cortesemente è possibile sapere, con precisione,  la data di pensionamento ?
In attesa ringrazio e porgo distinti saluti.
Con 42 anni di contributi e 62 anni di età il mio consiglio spassionato è quello di attendere la pensione anticipata senza penalizzazioni a 43 anni e 3 mesi alla quale le mancano circa 17 mesi.
L’alternativa potrebbe essere la quota 100 se il governo fissasse come requisiti 62 anni di età e 38 anni di contributi, in questo caso potrebbe accedere al pensionamento già dall’entrata in vigore della misura, per la quale, però, saranno previste penalizzazioni, da quel che si dice, anche piuttosto pesanti.
Altra alternativa potrebbe essere l’ipotesi al vaglio del governo della pensione con 41 anni o 42 anni di contributi per tutti che dovrebbe entrare in vigore nel 2020 ma a quel punto sarebbe quasi arrivato alla pensione anticipata tradizionale.
Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Condividi: