item-thumbnail

Pensione Quota 100 e contributi figurativi, come saranno considerati?

di Consulente Fiscale

La pensione Quota 100, si presenta difficile per molti lavoratori, con molti anni di contributi figurativi (Naspi, mobilità, congedi vari) …

Buongiorno sono Umberto, sto seguendo con molto interesse i vostri chiarimenti  sulle pensioni. Vi chiedo Cortesemente se potete darmi qualche delucidazione in merito alla mia situazione:

– A Settembre 2019 compirò 62 anni
– Ho 28 anni lav. Dipendente,
– 1 anno cassa lntegraz, 8 anni di mobilità  nell’estratto contributivo inps compare la cifra versata.
Se faccio richiesta per  1 anno di riscatto laurea oppure contribuzione volontaria potrò usufruire della quota 100
Grazie Cordiali saluti

 

Secondo ultime indiscrezioni, potranno accedere alla  pensione Quota 100, coloro che hanno i seguenti requisiti: 62 anni di età e 38 anni di contributi versati, di cui un massimo di 2/3 anni di contributi figurativi.

Pur avendo il requisito dell’età di 62 anni, lei non soddisfa il requisito dei 38 anni di contributi, questo è un requisito fisso e vincolante. Un altro requisito vincolante, è costituito da un massimo di 2/3 anni di contributi figurativi. Nel suo caso la mobilità è accreditata con contributi figurativi d’ufficio. Degli 8 anni ne potrà inserire solo di 2 o 3 anni (non è ancora chiaro), quindi verrebbero meno circa 5/6 anni di contributi.

Per sapere qualcosa di preciso, bisogna attendere che la pensione Quota 100 diventi definitiva e sia chiarito il vincolo dei contributi figurativi.

Consiglio di leggere anche: Pensione Quota 100 con 20 anni di contributi è possibile? Le alternative

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Condividi: