item-thumbnail

Pensione anticipata con legge 104 per chi assiste il familiare, dal 2019 cosa cambia?

di Consulente Fiscale

Pensione anticipta con legge 104 art. 3 comma 3, per assistere il familiare con handicap grave, la nuova riforma pensione dal 2019, cosa prevede?

Buongiorno, sono nato nell’agosto del 59 ha dicembre avrò 38 anni e 10 mesi di contributi, prima del diciannovesimo anno avevo più di dodici mesi di contributi versati, in casa con me vive mia madre, che per la legge 104/92 è disabile al 100/100, con accompagno. Vorrei sapere quando e come potrò andare in pensione. Grazie

 

La nuova riforma pensioni è piena di novità, le nuove ipotesi prevedono una Quota 100 con 62 anni di età e 38 anni di contributi versati, con un limite di 2/3 anni di contributi figurativi.

In riferimento al Caregiver (la persona che assiste il familiare disabile con handicap grave legge 104 art. 3 comma 3), il nuovo Governo non ha previsto al momento nessuna agevolazione. Questa figura è molto importante, infatti è stata inserita nell’Ape sociale, che ricordiamo non verrà rinnovata, e nella Quota 41 precoci.

Pensione con 41 anni di contributi

Un’importante novità, è il blocco dell’adeguamento dei 5 mesi, imposti dalla legge Fornero per l’adeguamento di vita.

Pensione anticipata a 41 anni o 41 e mezzo, al 43 e 3 mesi (42,3 per le donne), attivato già dal 2019 insieme a Quota 100. L’aumento dell’aspettativa di vita resterebbe per le pensioni di vecchiaia.

Se questa misura viene attuata, lei potrà accedere alla pensione anticipata con 41 anni di contributi, indipendentemente dell’età.

Questa misura sostituirebbe la Quota 41 precoci e la pensione anticipata in un’unica soluzione e solo con 41 anni di contributi versati.

Questa è solo un’ipotesi, tutto può cambiare, bisogna attendere che la misura diventi definitiva.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Condividi: