item-thumbnail

In pensione con 64 anni e 37 anni di contributi: quali alternative?

di Consulente Fiscale

Quali sono le possibilità di accedere alla pensione con quota 100, anticipata o di vecchiaia con 64 anni e 37 anni di contributi?

Sono un’OTA e sono nata l’11/03/54. ho 37 anni misti contributi di cui  30 in ospedale Ho fatto 840 notti in 10 anni, a gennaio ho scoperto di avere un cancro vorrei sapere se posso andare in pensione con il massimo e quando devo fare domanda?

 

Purtroppo le malattie oncologiche se non vi è un’invalidità riconosciuta non danno diritto ad alcun beneficio sull’accesso alla pensione e ci si deve, quindi, basare sulle modalità di pensionamento in vigore attualmente o che potrebbero essere introdotte a breve dall’esecutivo.

Per la pensione di vecchiaia dal 1 gennaio 2019 saranno necessari 67 anni di contributi e, quindi, potrebbe accedervi dal 1 aprile 2021.

Per la pensione anticipata dal 1 gennaio 2019 saranno necessari, per le donne, 42 anni e 3 mesi di contributi (per gli uomini un anno in più) e le mancherebbero  più di 5 anni di contributi e, ovviamente, sembra più vicina la pensione di vecchiaia rispetto a quella anticipata.

Pensione Quota 100 2019

Il governo sta lavorando sulla pensione anticipata quota 100 che dovrebbe entrare in vigore già nel 2019 anche se non sono noti ancora i requisiti di accesso, le penalizzazioni e le modalità di domanda. In ogni caso le ipotesi di quota 100 allo studio potrebbero prevedere o 64 anni di età e 36 anni di contributi o 62 anni di età con 38 anni di contributi. In entrambi i casi lei, nel 2019, sarebbe in possesso dei requisiti richiesti e potrebbe accedere a questo tipo di pensionamento.

Unica cosa cui fare attenzione sono le penalizzazioni che saranno applicate con la quota 100 sull’assegno pensionistico poichè si parla di un ricalcolo contributi degli importi maturati dopo il 1995 che potrebbe portare, in alcuni casi a penalizzazioni anche abbastanza pesanti.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Condividi: