item-thumbnail

Concorso straordinario secondaria, quando potranno iscriversi in seconda fascia istituto i nuovi docenti abilitati

di redazione

Concorso straordinario secondaria: al suo esito un  numero ancora imprecisato di docenti conseguirà l’abilitazione all’insegnamento per la classe di concorso per la quale partecipa. 

Un nostro lettore chiede

Se il concorso sarà bandito su base regionale e per classe di concorso, qualora dovessi concorrere in una regione diversa dalla mia, l’abilitazione sarà comunque valida ovunque? Grazie

Concorso straordinario: si partecipa in una sola regione per una classe di concorso e/o sostegno

Come già detto, i docenti che partecipano al concorso straordinario dovranno scegliere una sola regione e potranno partecipare

  • per una sola classe di concorso per posto comune
  • sostegno secondaria I e/o II grado se in possesso delle relative specializzazioni

I posti a disposizione per il ruolo sono circa 24.000 (siamo in attesa di conoscere distribuzione di posti per regione e classe di concorso).

I ruoli dovrebbero – dipenderà dai tempi di pubblicazione del bando – essere disposti già da settembre 2020.

Preparati al concorso con il corso di Orizzonte Scuola per rientrare nei 24mila posti disponibili

Procedura per abilitazione

Ci sarà poi un numero imprecisato di docenti – cioè tutti coloro che conseguiranno i 7/10 alla prova scritta sia nella procedura ruolo + abilitazione sia nella procedura riservata ai docenti con servizio nelle paritarie, IeFP e misto – che potranno conseguire l’abilitazione.

Si presuppone già dal 2019/20 se titolari di supplenza al 30 giugno o 31 agosto, o di contratto a tempo indeterminato per i docenti di ruolo.

La procedura di abilitazione sarà regolato da un apposito decreto, ancora top secret.

Abilitazione valida su tutto il territorio nazionale

L’abilitazione all’insegnamento per quella classe di concorso sarà valida in tutto il territorio nazionale, indipendentemente dalla regione in cui è stato svolto il concorso ordinario.

Iscrizione nella II fascia delle graduatorie di istituto

L’abilitazione è il requisito per l’inserimento nella seconda fascia delle graduatorie di istituto, la cui riapertura e aggiornamento è prevista proprio nella primavera 2020.

Le graduatorie di istituto hanno validità triennale.

Da un lato è auspicabile che l’aggiornamento non venga rimandato a lungo, per permettere agli Uffici Scolastici di stilare le graduatorie per l’avvio del nuovo anno scolastico (da quest’anno diventano provinciali), dall’altro è innegabile che in primavera la procedura del concorso straordinario non sarà ancora completata.

E dunque, quando potranno iscriversi in seconda fascia della graduatoria di istituto i docenti che conseguiranno l’abilitazione con la procedura del concorso straordinario?

Ci sarà una apposita deroga all’inserimento già nel decreto atteso per la primavera?

Dal punto di vista normativo la successiva “occasione” è infatti quella della finestra di ottobre.

Con DM 666/2019 il Miur ha stabilito la possibilità per i docenti che annualmente si abilitano entro il 1° ottobre, di inserirsi in apposito elenco aggiuntivo e solo alla fine del triennio recuperare la posizione spettante in base al punteggio.

Sarà questa l’unica possibilità offerta?

Ci sarà una riapertura apposita?

Tornando al quesito del nostro lettore, l’abilitazione non solo sarà valida su tutto il territorio nazionale ma permetterà anche di scegliere una provincia in cui inserirsi nella seconda fascia delle graduatorie di istituto.

Come e quando deve ancora essere comunicato.

Concorso straordinario secondaria: requisiti di accesso, prove e programmi, procedura abilitazione [AGGIORNATO]

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: