item-thumbnail

Concorso straordinario secondaria, ecco relazione illustrativa e tecnica [PDF]

di redazione

Perché viene bandito il concorso straordinario per la secondaria. Ecco le relazioni tecnica ed illustrativa che accompagnano il Decreto pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 ottobre. 

Scuola secondaria: mancano docenti di ruolo, mancano docenti abilitati

L’intervento presenta caratteri di straordinaria necessità e urgenza, in quanto pone rimedio alla grave carenza di personale di ruolo nelle scuole statali.

Tale carenza risulta ancora più pronunciata a seguito delle disposizioni relative alle cosiddette « pensioni quota 100 » e obbliga l’amministrazione a reiterare decine di migliaia di contratti di lavoro a tempo determinato, determinando un maggior esborso per la finanza pubblica a causa delle richieste di risarcimento per violazione della direttiva 1999/70/CE del Consiglio, del 28 giugno 1999, relativa all’accordo quadro CES, UNICE e CEEP sul lavoro a tempo determinato.

Allo stesso tempo, l’intervento sovviene alla carenza di personale docente
abilitato all’insegnamento nella scuola secondaria, la quale comporta:
nel caso delle scuole statali, la necessità di coprire parte del fabbisogno
mediante il ricorso a contratti di lavoro a tempo determinato con docenti non abilitati, a scapito della qualità degli insegnamenti;

nel caso delle scuole paritarie, l’impossibilità, per i soggetti gestori, di rispettare quanto previsto dall’articolo 1, comma 4, lettera g), della legge n. 62 del 2000, che prevede l’obbligo di utilizzare unicamente docenti abilitati al fine di ottenere e di mantenere il requisito della parità scolastica.

Preparati al concorso con il corso di Orizzonte Scuola per rientrare nei 24mila posti disponibili

Per rispondere a entrambe le esigenze, l’articolo 1 prevede una procedura straordinaria di concorso per immettere nei ruoli del personale docente 24.000 unità provenienti dal precariato scolastico statale, nonché la possibilità, per coloro che hanno conseguito il punteggio minimo previsto
dalle prove concorsuali, di conseguire l’abilitazione all’insegnamento alle condizioni previste dalla norma.

La procedura concorsuale straordinaria, da bandire contestualmente all’avvio del concorso ordinario, attinge al contingente dei posti vacanti e disponibili nella scuola secondaria che la legislazione vigente destina alle graduatorie ad esaurimento (GAE). È salvaguardato il contingente dei posti destinati al concorso ordinario e all’accesso dall’esterno nei ruoli
della scuola e sono garantiti coloro che risultano utilmente inseriti nelle graduatorie di procedure concorsuali già svolte.

Scarica la relazione illustrativa

Scarica la relazione tecnica

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: