item-thumbnail

Concorso regionale Campania: domande di partecipazione entro oggi. Edises, tabella corrispondenza profili e manuali per la preparazione alle prove

Messaggio sponsorizzato

C’è tempo fino a oggi, 8 agosto, per presentare la domanda di partecipazione al concorso Regione Campania per diplomati e laureati

La prova preselettiva potrebbe essere fissata già nel mese di settembre. Seguiranno una prova scritta, un percorso formativo e un colloquio orale.

Le prove sono cosi strutturate

  • prova preselettiva comune ai profili professionali – test, da risolvere in 80 minuti, composto da 80  quesiti a risposta multipla, di cui 50 attitudinali per la verifica della capacità logico-deduttiva, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale, e 30 diretti a verificare la conoscenza di materie professionali
  • prova selettiva scritta, distinta per i profili professionali – 60 quesiti a risposta multipla sulle materie indicate nel bando, specifiche in base al profilo
  • fase di formazione e rafforzamento della durata complessiva di 10 mesi, distinta per i profili professionali con valutazione finale, alla quale saranno ammessi i candidati secondo l’ordine della graduatoria provvisoria di merito
  • prova orale – colloquio sulle materie della prova scritta e su elementi di informatica e lingua straniera

Per una preparazione efficace a tutte le prove sono disponibili i nuovi manuali Edises di teoria e test con simulatore e videocorso

Qui puoi accedere a una demo gratuita del software di simulazione per la preselezione

Per aiutarti a scegliere i volumi giusti per il tua preparazione la reazione Edises ha elaborato una pratica tabella di corrispondenza tra profili e risorse di studio: consultala qui

Per informazioni e bando completo consulta questo approfondimento

Per tutti gli aggiornamenti sul Concorso Regione Campania 2019 iscriviti al gruppo di studio Facebook

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: