item-thumbnail

Concorso ordinario secondaria, a cosa serviranno i 24 CFU se la mia classe di concorso non sarà bandita?

di redazione

Concorso ordinario secondaria: attenzione concentrata sugli allegati A e B, che stabiliranno quali classi di concorso e in quali regioni si svolgerà la procedura.

La distribuzione creerà dei meccanismi molto complessi: poiché si presuppone che numeri molto consistenti saranno banditi nelle regioni del nord e per il sostegno, molti candidati si troveranno di fronte alla scelta di una regione diversa dalla propria.

Corso di preparazione al concorso Secondaria di I e II grado

Alcuni, inevitabilmente rinunceranno.

Per altri è possibile – ma non sappiamo ancora nulla in proposito – che la strada sarà sbarrata dalla mancata indizione della procedura per quella classe di concorso.

I requisiti di accesso al concorso ordinario secondaria

E allora, a cosa sarà utile il requisito Laurea + 24 CFU, per il quale alcuni candidati si sono attivati già ad agosto 2017, data del dm 616/2017 e atteso tre anni per l’attivazione del concorso?

Laurea + 24 CFU è requisito per l’inserimento in terza fascia graduatorie di istituto

Qualora il candidato decida – o non possa – partecipare al concorso ordinario, può comunque utilizzare il requisito Laurea + 24 CFU per l’inserimento in terza fascia delle graduatorie di istituto.

Si tratta del requisito richiesto dalla legge 159/2019 ai docenti che si inseriscono nelle graduatorie di istituto per la prima volta (i 24 CFU non sono richiesti a chi era già inserito nelle graduatorie dal 2017).

In questo caso si potrà scegliere una provincia di inserimento.

Graduatorie istituto terza fascia, requisiti e tutte le info per iscriversi [GUIDA]

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: