item-thumbnail

Concorso DSGA, le prove. Contabilità, inglese e informatica

di redazione

Il Concorso DSGA dovrebbe essere bandito tra settembre e ottobre per 2.004 posti, con immissioni in ruolo previste per l’a.s. 2019/20.

I requisiti

I titoli d’accesso al concorso sono quelli indicati nella tabella B allegata al CCNL:

  • diploma di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, sociali o amministrative, economia e commercio;
  • diplomi di laurea specialistica (LS) 22, 64, 71, 84, 90 e 91;
  • lauree magistrali (LM) corrispondenti a quelle specialistiche ai sensi della tabella allegata al D.I. 9 luglio 2009.

Oltre al personale in possesso dei suddetti titoli possono partecipare, in deroga agli stessi, gli assistenti amministrativi che, alla data di entrata in vigore della  legge di Bilancio  (01/01/2018), abbiano maturato almeno tre anni interi di servizio negli ultimi otto nelle mansioni di direttore dei servizi generali ed amministrativi.

Il Miur ha comunicato ai sindacati di aver già inviato la richiesta di autorizzazione al Mef per bandire il concorso.

Una delle criticità per la pubblicazione del bando riguarda proprio la partecipazione degli amministrativi, poiché è necessario trovare dei precisi riferimenti tecnico-normativi per la loro ammissione anche senza laurea, sui quali si sta lavorando.

Svolgimento delle prove

Vai allo speciale

 

Condividi: