item-thumbnail

Concorso docenti abilitati, ricerca commissari. Domanda entro il 19 aprile

di redazione

In Veneto, così come già in Lombardia, sono stati riaperti i termini per la presentazione delle domande in qualità di commissari o Presidenti per il concorso docenti abilitati.

Le domande presentate entro il 9 aprile infatti non sono state sufficienti per costituire le commissioni. E si consideri che il numero dei partecipanti non è altissimo (quasi 50.000 in tutta Italia).

Le nuove condizioni

Tutti coloro che risultino in possesso dei requisiti stabiliti dagli articoli 10, 11, 12, 13 e 14 del D.M. 995 del 15 dicembre 2017, allegato alla presente, possono presentare istanza per far parte delle commissioni giudicatrici del concorso di cui in premessa, in qualità di Presidente, Commissario o membro aggregato di lingua o di informatica. In particolare si sottolinea che possono presentare istanza anche i docenti che non siano in possesso del servizio nel ruolo per almeno 5 anni nella specifica classe di concorso, purché siano attualmente docenti confermati in ruolo e siano in possesso della specifica abilitazione. Può altresì produrre domanda il personale esperto appartenente al settore universitario con esperienza almeno biennale nello specifico settore. Per i componenti della Commissioni della classe di concorso A23 (Lingua italiana per discenti di lingua straniera) valgono le disposizioni particolari contenute nell’art. 11, c. 3 (Presidente) e nell’art. 12, c. 8 (Commissari) del D.M. 995/2017

È possibile presentare istanza per tutte le classi di concorso della scuola secondaria di I e II grado, sia di tabella A che di tabella B, nonché per i posti di sostegno nella scuola secondaria di I e II grado. La domanda può essere presentata per una o per più classi di concorso, purché sussistano i requisiti di cui all’art. 1 del presente provvedimento.

Domande per il Veneto entro il 19 aprile

I modelli di domanda

Condividi: