item-thumbnail

Concorso docenti abilitati, almeno un anno per la decisione della Consulta

di redazione

Sulla legittimità del concorso riservato ai docenti abilitati, indetto con DDG n. 85 del 1° febbraio 2018 è stata chiamata ad esprimersi la Corte Costituzionale.

I docenti già assunti in ruolo e i docenti in graduatoria o ancora in attesa di svolgere la prova non selettiva non dormono però sonni tranquilli.

Concorso abilitati, al momento non cambia nulla

In caso di annullamento – spiega Ivo Vacca, responsabile Cgil del settore scuola – si smantellerebbe un sistema, quello dei concorsi riservati, che, in qualche modo, stavano mettendo una toppa a una situazione caotica e di precarietà”.

“Ma – avverte Giuseppe Corrias della Uil Scuola Sardegna – per loro al momento non cambia nulla: la Consulta non si esprimerà prima dei prossimi dodici mesi. Nell’immediato il vero problema è un altro: non sono stati nominati i collaboratori scolastici e il personale amministrativo che servono per far funzionare le scuole. In alcuni istituti il pericolo è quello di non avere a disposizione il personale per far suonare la prima campanella”.

Condividi: