item-thumbnail

Concorso dirigenti scolastici Puglia, Uil: 87 su 117 neoassunti sono pugliesi. Superate le reggenze

di redazione

Comunicato Uil Puglia – Avviata la macchina per la nomina dei Dirigenti Scolastici vincitori del tanto tormentato concorso. Così, nelle more che il Consiglio di Stato si pronunci, il 22 agosto saranno assegnate 117 delle 121 sedi disponibili in Puglia ai vincitori del concorso seguendo l’ordine di graduatoria. In ordine a quest’ultimo punto, il Segretario Generale della UIL Scuola Puglia – Gianni Verga, esprime apprezzamento per la scelta operata dall’amministrazione scolastica regionale che si è adeguata al risultato del confronto nazionale tra MIUR e Sindacati, non potendo il direttore generale esercitare alcuna valutazione discrezionale per oggettivi motivi di diversa natura.

Quattro sedi, delle 121 disponibili, restano accantonate per i dirigenti degli uffici territoriali di Bari, Foggia, Lecce e una per giudizio pendente.
Dei 117 vincitori, che la UIL Scuola di Puglia e l’Irase incontreranno il 26 e 27 agosto 2019 in un seminario presso il centro congressi dell’Hotel “Sierra Silvana” -Selva di Fasano, 49 provengono da scuole del 1 ciclo e 68 dal 2 ciclo, mentre 87 sono di origine pugliese (40 del primo ciclo e 47 del secondo), 22 della Campania (7+15), 1 del Lazio dal primo ciclo, 2 della Basilicata dal secondo ciclo e 5 del Molise (1+4).

Le scuole da coprire, continua Verga, sono 105 del primo ciclo di cui 36 in provincia di Bari, 21 Brindisi, 19 Foggia, 13 Lecce, 16 Taranto e 16 istituti del secondo ciclo di cui 3 in provincia di Bari, 4 Brindisi, 7 Foggia, 2 Taranto.

Ci si aspettano diverse rinunce e, quindi, uno scorrimento di graduatoria in quanto, essendo il concorso nazionale, non tutti potranno restare nella propria regione.

In ogni caso registriamo, con soddisfazione, che un numero consistente di pugliesi, 87 su 117, riusciranno a restare nella nostra regione che soffre della vicinanza alla Campania dove non sono stati banditi posti per questo concorso.

Si spera, conclude Verga, che questa infornata di nuovi Dirigenti Scolastici renda stabile la gestione delle scuole pugliesi che, in questi ultimi anni, ha fatto continuo ricorso all’istituto della reggenza mettendo a serio rischio la qualità dell’offerta formativa e del sistema scolastico regionale.

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: