item-thumbnail

Concorso Dirigenti Scolastici, la proposta per porre fine alle reggenze da settembre 2019

di redazione

comunicato Associazione “Dirigere una scuola migliore – E’ evidente che in Italia il SISTEMA DI RECUTLAMENTO del personale dirigente non funziona: troppi ricorsi avverso il concorso 2011 e troppi avverso quello in corso.

Tutti i ricorrenti sono LAUREATI e sono docenti che ogni giorno insegnano agli uomini e alle donne che rappresenteranno la nostra società futura. Tutti i ricorrenti sono “PERSONE IN GAMBA”, che hanno passato tanti anni e speso tanti sui libri per laurearsi, per abilitarsi, per prepararsi per i concorsi per Docenti prima e per Dirigenti poi.

Tutti i ricorrenti hanno speso tanti soldi per formarsi, sono tra le principali categorie di lavoratori che investe in formazione e poi è costretta a spendere altri soldi in ricorsi collettivi e di gruppo. Soldi spesso buttati dalla finestra perché i vari Tribunali si esprimono dopo troppi anni e spesso, senza aggirando le sentenze giustamente sperate.

I RICORRENTI SONO RISORSE SPRECATE DA UN’ITALIA CHE HA DISPERATAMENTE BISOGNO DI LORO, guidati da un pool di avvocati di diritto amministrativo, si sono riuniti in un’ ASSOCIAZIONE che hanno chiamato “DIRIGERE UNA SCUOLA MIGLIORE” che si pone l’obiettivo di curare le criticità insorte nella gestione delle procedure selettive e delle loro possibili soluzioni. Il Presidente dell’Associazione è stato Commissario nel Concorso per Docenti e conosce bene il Sistema CINECA, i tempi e i modi di correzione delle prove. Vorrebbe, UNA VOLTA PER TUTTE, raccontare la propria esperienza per dare risposte attendibili all’attuale contenzioso.

Siccome il TAR LAZIO deve riunirsi il prossimo 2 luglio per discutere delle contestazioni avverso il concorso in atto, E’ GIUSTO CHE SI PRENDA TUTTO IL TEMPO NECESSARIO PER L’ISTRUTTORIA NECESSARIA.

A tal riguardo L’Associazione Dirigere una Scuola Migliore h inviato al Ministro della Pubblica Istruzione e agli Organi giurisdizionali una PROPOSTA:

“Considerato che entro il 1 settembre prossimo occorre assicurare l’assegnazione del dirigente scolastico titolare ad un elevatissimo numero di scuole, in attesa degli esiti del concorso ordinario in fase di espletamento, è necessaria l’ammissione ad un CORSO DI 80 ORE AI RICORRENTI che hanno in corso contenzioso avverso il bando del concorso per dirigenti scolastici 2011-DDG del 13 luglio e il decreto direttoriale n 499/2015”.

L’associazione Dirigere una scuola migliore mette a disposizione gratuitamente la location per il corso, autofinanzia il corso di formazione da tenere nel mese di agosto quando i partecipanti rinunceranno gratuitamente alle proprie ferie”

La proposta si pone l’obiettivo di sanare le disparità di trattamento tra i ricorrenti 2004 e i ricorrenti 2011 evitando l’ennesimo ricorso alla Corte Europea dei Diritti Umani e l’ennesima MULTA da pagare.

Accettando la proposta dell’Associazione, e approvando l’Emendamento già presentato dagli attuali partiti di Maggioranza (Lega, Forza Italia e Fratelli di Italia) nella Legislatura 2017, il MIUR non avrebbe costi da sostenere ma Dirigenti Scolastici pronti a risolvere il problema delle REGGENZE.

Di fronte ad un bisogno di giustizia ed emergenza, i docenti vogliono dimostrare di essere SONO MENTI PENSANTI, PREPARATI, ESPERTI, ONESTI E PRONTE A COLLABORARE E A MIGLIORARE IL SISTEMA.

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: