Concorso a dirigenti scolastici. Presentata interrogazione parlamentare per richiesta sanatoria ricorrenti pugliesi

di redazione

L’On.le Colomba Mongiello ha presentato al MIUR un’interrogazione parlamentare riguardante la posizione dei concorrenti pugliesi al concorso a dirigente scolastico, che avevano prima dell’entrata in vigore della legge 107/2015 un contenzioso pendente con sentenza non definitiva avverso il D.D.G. 13 luglio 2011 relativo al concorso ordinario a Dirigente scolastico,

tesa a sanare anche la loro posizione così come disposto, invece, nella stessa legge solo per coloro i quali avevano contenziosi aperti relativi ai concorsi a Dirigente scolastico del 2004/2006.

Sono ancora da definire circa 50 posizioni di partecipanti pugliesi aventi un contenzioso avverso al predetto concorso del 2011; pertanto la Mongiello chiede quali urgenti iniziative di competenza intenda adottare il Ministero per sanare anche le situazioni che riguardano i soggetti che hanno un contenzioso pendente con sentenza non definitiva avverso il D.D.G. 13 luglio 2011, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, 4a serie speciale – «concorsi» n. 56, del 15 luglio 2011, ciò anche al fine di non violare i principi di buon andamento e imparzialità della pubblica amministrazione e di uguaglianza sanciti dalla Costituzione, di eliminare definitivamente il contenzioso pendente, nonché di assicurare prontamente i dirigenti scolastici alle istituzioni scolastiche preposte.

testo dell’interrogazione

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: