item-thumbnail

Concorsi, prossimi con domicilio professionale e 5 anni blocco per mobilità

di redazione

Concorsi con domicilio professionale e 5 anni blocco trasferimenti Il progetto della Lega pronto a decollare.

Dopo la fase transitoria delle assunzioni, il nuovo concorso per laureati potrebbe presentare delle novità.

Domicilio professionale

Il candidato sceglie la regione in cui svolgere il concorso e lì prende domicilio professionale (non residenza, elemento ritenuto in odore di incostituzionalità) impegnandosi a rimanervi per cinque anni.

Blocco trasferimenti

In questo modo si pensa di ridurre i trasferimenti dal nord al sud, imponendo ai candidati una scelta a monte per un lasso di tempo già prestabilito. Alla fine – afferma il Sen. Pittoni al Messaggero -gli anni potrebbero scendere anche a tre, ma l’obiettivo rimane quello di evitare continui spostamenti.

Stipendi inadeguati per gestire spostamenti

“Gli attuali stipendi – commenta il Presidente della VII Commissione Istruzione al Senato – non consentono di gestire trasferte di centinaia di kilometri dove hai affetti e interessi.”

Condividi: