item-thumbnail

Riforma concorsi dirigenti scolastici: abolizione corso-concorso. Moduli formativi dopo anno di prova

di redazione

Concorsi dirigenti scolastici: abolizione corso-concorso. Le novità del decreto Scuola.

Concorso dirigenti scolastici D.lgs. 165/2001

L’articolo 29, comma 1, del decreto legislativo 165/01, che disciplina i concorsi per dirigente scolastico, prevede che il reclutamento dei dirigenti scolastici avviene mediante un corso – concorso, ragion per cui superate la prova scritta e quella orale i partecipanti devono sostenere un corso di formazione e tirocinio, come previsto originariamente per l’ultimo concorso per dirigenti scolastici, da poco concluso e che ha portato all’assunzione dei neo dirigenti dal 1° settembre 2019.

Il concorso 2017, com’è noto, è stato modificato in corso d’opera tramite il decreto legge 135/2018, il cui articolo 10 ne ha abbreviato la procedura prevedendo che venissero dichiarati vincitori gli aspiranti ammessi al corso di formazione.

Modifiche

Il decreto, contenente (tra le altre) le misure relative ai precari con tre anni di servizio e di cui abbiamo pubblicato il testo ufficiale, interviene sui concorsi per dirigente scolastico al fine di semplificarne la procedura, modificando quanto previsto dal D.lgs. 165/01 e superando il corso-concorso.

Con le modifiche apportate:

  • il reclutamento dei dirigenti scolastici si realizza mediante un concorso selettivo (non più quindi corso-concorso) per titoli ed esami, organizzato su base regionale;
  • le prove scritte e orali sono superate con un punteggio minimo di sette decimi o equivalente;
  • uno o più decreti Miur definiranno le modalità di svolgimento del concorso e dell’eventuale preselezione, le prove e i programmi concorsuali, la valutazione della preselezione, delle prove e dei titoli, la disciplina del periodo di formazione e prova e i contenuti dei moduli formativi relativi ai due anni successivi alla conferma in ruolo. Dopo la conferma in ruolo, nei due anni successivi, dunque, i dirigenti dovranno proseguire la formazione con i predetti moduli.

Perché la modifica

Il superamento del corso di formazione e tirocinio (due mesi di formazione e quattro di tirocinio) è dovuto al fatto che l’intera procedura, indicata nel D.lgs. 165/01, è estremamente lunga e complessa, inidonea a sopperire alle criticità organizzative delle istituzioni scolastiche(come leggiamo nella relazione illustrativa).

I moduli formativi sopra citati, leggiamo ancora nella relazione illustrativa, recuperano i contenuti qualificanti il suddetto corso di formazione e tirocinio.

Decreto scuola: concorso straordinario secondaria, requisiti aggiornati, programmi da studiare [TESTO UFFICIALE]

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: