item-thumbnail

Codacons: le scuole riaprano solo dopo aver verificato la vulnerabilità sismica

di redazione

“Non riaprire le scuole in Sicilia, rinviando l’inizio delle lezioni, fino a quando non saranno effettuate tutte le verifiche tecniche atte a certificare la possibilita’ o meno che l’immobile possa essere utilizzabile sul fronte della vulnerabilita’ sismica”. Lo chiede ai prefetti dell’Isola il segretario nazionale del Codacons, Francesco Tanasi.

L’associazione di consumatore chiede anche “alle istituzioni competenti di rendere pubblici gli obbligatori certificati di rispondenza alla normativa antisismica. Ogni anno la cronaca riporta fatti spiacevoli all’interno delle scuole – afferma Tanasi – e la sicurezza dei ragazzi non puo’ interessare a giorni alterni”.

Condividi: