item-thumbnail

Cessazioni dal servizio a. s. 2020/21, dati tecnici. Indicazioni per le segreterie

di Francesca Carotenuto

A partire dal 03 marzo e fino al 26 maggio 2020, l’INPS restituirà settimanalmente, agli uffici scolastici ed alle scuole, i dati relativi alle domande di pensionamento presentate sul sistema POLIS.

Saranno, inoltre, disponibili funzioni per interrogare il diritto a pensione e caricare massivamente le cessazioni seguendo il percorso SIDI: Fascicolo Personale Scuola > Comunicazione servizi INPS > Interrogare diritto a pensione.

A seguito dell’interrogazione, le informazioni disponibili risulteranno essere aggiornate in funzione di quanto raccolto in fase di presentazione delle domande su POLIS ed integrate con il tipo di trattamento di quiescenza verificato in sede INPS. Sarà, pertanto, visibile il tipo di pensione (Anticipata, di Vecchiaia, Opzione Donna o Quota 100) ed il riferimento dell’istanza (Cessazione d’ufficio (cod. 00); Istanza Docente/ATA chiusa il 10/01/2020 (cod. 01); Istanza Quota 100 Docente/ATA chiusa il 10/01/2020 (cod. 02); Istanza Dirigente chiusa il 28/02/2020 (cod. 03); Istanza Quota 100 Dirigente chiusa il 28/02/2020 (cod. 04); Istanza Nuova Opzione Donna Docente/ATA chiusa il 29/02/2020 (cod. 05); Istanza Nuova Opzione Donna Dirigente chiusa il 29/02/2020 (cod. 06)).

Le operazioni di interrogazione disponibili saranno relative:

  • Ad una singola posizione: sarà, infatti, possibile ricercare una singola posizione e visualizzare tutte le informazioni restituite dall’INPS relative al diritto a pensione e all’eventuale data prevista per l’invio dei servizi pre-ruolo all’Istituto di Previdenza; le informazioni dell’istanza POLIS e la presenza di precedenti richieste, se già inserite a sistema. Tutte le informazioni presenti saranno prospettate e raggruppate per riferimento di istanza.
  • Interrogazione posizioni caricate dal flusso INPS (solo per uffici scolastici territoriali e regionali): tramite questa funzione sarà possibile visualizzare l’elenco delle posizioni per le quali l’INPS ha restituito l’esito della verifica del diritto a pensione (aggiornato fino a quel momento). Si potrà applicare il filtro del “diritto a pensione” che se selezionato su SI, restituirà come visualizzazione tutte le posizioni che hanno avuto come ultimo esito di verifica o con riferimento “00=nessuna istanza”, “verifica IMM” (cioè con decorrenza immediata); se selezionato su NO, restituirà tutte le posizioni che per tutte le istanze (compreso il rif. 00=nessuna istanza) hanno avuto esito di verifica diverso da IMM.

Per ogni posizione, inoltre, vengono visualizzate le informazioni relative all’esito dell’ultima verifica comunicata dall’INPS per ogni istanza per la quale esiste un ritorno a sistema.

Per entrambe le interrogazioni sarà possibile esportare i dati in formato .xls

Dove risulterà accertato da parte dell’INPS il “diritto a pensione” le istituzioni scolastiche posso procedere attraverso le funzioni del SIDI ad inserire la relativa cessazione del dipendente:

I percorsi relativi saranno:

  • Fascicolo Personale Scuola > Gestione Cessazioni per i Docenti, ATA, IRC e PED;
  • Personale Amministrativo e Dirigenti Scolastici > Gestione Cessazione dal Servizio funzione abilitata agli uffici regionali per le cessazioni dei Dirigenti Scolastici.

Sarà possibile per gli uffici scolastici territoriali, prenotare l’acquisizione massiva delle cessazioni, secondo specifiche condizioni di congruenza con il diritto a pensione determinato dall’INPS, tale funzione sarà accessibile tramite Fascicolo Personale Scuola > Gestione Cessazioni > Prenotazione Cessazioni Massive. Le acquisizioni potranno riguardare il personale scolastico (docente, educativo, IRC e ATA) che avranno presentato l’istanza su POLIS per le cessazioni al 01/09/2020.

Non sarà possibile, invece, richiedere la cessazione massiva per:

  • Personale già cessato;
  • Personale per il quale non è stato restituito il “diritto a pensione” da parte dell’INPS;
  • Personale che abbia presentato più di una domanda sulla piattaforma POLIS;
  • Personale che abbia presentato domanda con contestuale richiesta di part‐time, in quanto, pur avendo avuto l’accertamento del diritto, non può essere verificata sul sistema l’accettazione o meno del part‐time.

Sarà poi possibile consultare, a partire dal giorno successivo alla prenotazione, le posizioni per le quali non è stato possibile inserire la cessazione, attraverso la funzione SIDI: Interrogazione Posizioni Scartate > Cessazioni Massive. Si tratterà, ad esempio, di casi relativi a presenza di variazioni dello stato giuridico e di part-time con decorrenza successiva al 01/09/2020. Per tali pozioni sarà possibile, una volta sistemato il fascicolo del dipendente, procedere ad una nuova prenotazione massiva oppure alla prosecuzioni delle funzioni di acquisizione della cessazione.

In caso di scarto per “errore di sistema” sarà possibile procedere con la funzione di acquisizione della cessazione contattando il Service Desk o aprendo un tagliando per la modifica della base dati.

Per maggiori dettagli sulla visualizzazione e sulle informazioni restituite dall’INPS e per la risoluzione degli errori, rimandiamo alla guida operativa SIDI disponibile nell’area: Documenti e manuali > Personale Scuola > Cessazioni e Quiescenza.

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi:

Argomenti: