item-thumbnail

Bussetti: la scuola è la casa di tutti, luogo di inclusione e rispetto

di redazione

Il Ministro Bussetti, intervistato da “Il Messaggero – Umbria” è ritornato sul caso di Foligno, ove un insegnante di scuola primaria ha offeso un bambino di colore, dicendogli “troppo brutto per essere guardato in viso”

Maestro a bimbo di colore: “troppo brutto per essere guardato in viso”. Miur: chiesta relazione all’USR

Il Ministro, dopo aver affermato che si è trattato di un episodio gravissimo, ha ricordato che il Miur è subito intervenuto, il docente è stato sospeso e l’USR ha avviato un procedimento disciplinare.

Bussetti ha poi affermato che la scuola è la casa di tutti. E’ un luogo di inclusione e rispetto.

La cosa che rincuora il Ministro, come affermato dallo stesso, è che sono stati i compagni a segnalare il comportamento dell’insegnante ai genitori e agli altri docenti.

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: