item-thumbnail

Bonus docente 2018/2019, validazione e durata del residuo non speso

di Consulente Fiscale

il residuo del bonus docente del 2018/2019 non deve essere validato entro in 31 agosto prossimo ma può essere lasciato nel portafogli e speso entro il 31 Agosto 2020.

  1. È vero che la somma dell’anno scolastico 2018/2019 deve essere validata entro il 31 di agosto e se non spesa sarà attribuita all’anno scolastico 2019/2020?
  2. Buongiorno. Ho nel portafoglio della Carta del docente euro 365 dell’anno scolastico 2018/2019. Vorrei lasciarli con i futuri 500 euro. Ho letto sulle vostre comunicazioni che ho tempo a spenderli fino al 31 agosto 2020. Ho un dubbio (alimentato da notizie lette sul web): i 365 euro che ho avanzato li lascio nel portafoglio o devo validare i buoni? Anche perché, se li valido, devo già decidere come e che cosa acquistare.

Bonus docente 2018/2019

1) Il residuo dei 500 euro erogati a inizio anno scolastico 2018/2019 non deve essere validato entro il 31 agosto (in questo caso, infatti, dovrebbe decidere già come spenderlo). La somma rimasta, infatti, sarà aggiunta al bonus docente di 500 euro erogata per il prossimo anno scolastico e si sommerà ad essa. Raccomandiamo, per gli acquisti futuri, di selezionare sempre il residuo del 2018/2019 poichè dovrà essere validato entro il 31 agosto 2020.

2) I 365  euro residui dell’anno scolastico 2018/2019, si sommeranno ai 500 euro che le erogheranno a settembre per il prossimo anno scolastico. Non deve validare i buoni se non ha ancora deciso come spenderli. Può, quindi, lasciare i 365 euro nel portafogli e spenderli, obbligatoriamente, entro il 31 agosto 2020.

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: