item-thumbnail

Bonus 500 euro: docenti temono la beffa per somme residue del 2016, ma sono assicurate dal Decreto

di redazione

Rimandato da fine ottobre ai primi giorni di dicembre, dell’accreditamento delle somme residue del bonus docenti 2016/17 ancora neanche l’ombra.

Si spera che entro l’8 dicembre la somma possa materializzarsi concretamente nel portafogli personale di ciascuno degli aventi diritto.

Le somme sono state rese non disponibili dopo il 31 agosto 2017, ma avrebbero dovuto essere restituite a fine ottobre. Ad inizio novembre poi la “sorpresa” dello spostamento in avanti, ai primi giorni di dicembre.

E intanto, i docenti che nel frattempo hanno delle occasioni per potersi iscrivere ai corsi (poi ci si chiede perché il bonus non viene speso per l’autoformazione, dal momento che lo scorso anno è stato accreditato a fine novembre e quest’anno solo i 500 euro a settembre) o delle occasioni per l’acquisto dei pochi beni concessi nella lista stilata dal Ministero, si chiedono se il ritardo non nasconda una “beffa”, ossia il mancato reintegro di tali somme.

In effetti ciò non accadrà in quanto il fatto che le somme si possano cumulare è previsto dal DPCM 28 novembre 2016: “le somme, non rendicontate al 31 agosto 2017, saranno recuperate a valere sull’erogazione dell’anno scolastico 2017/2018 e le somme non rendicontate correttamente o eventualmente utilizzate per spese inammissibili sono recuperate a valere sulle risorse disponibili sulla Carta con l’erogazione riferita all’anno scolastico successivo”

Dunque, questione di tempo. Ma la pazienza ha un limite, dato che i docenti sono costretti a controllare giornalmente la piattaforma http://cartadeldocente.istruzione.it

E anche stamattina, numerose sono le segnalazioni di docenti “delusi”, alcuni spaventati pensando di aver capito male e di aver perso la possibilità di usufruire di quelle somme. Dopotutto sarebbe sufficiente un comunicato con il quale indicare la data esatta dell’accredito, che ormai si dovrebbe conoscere.

Per la risoluzione di problemi “cosa posso acquistare”, come generare spid, come validare il buono, su Facebook il gruppo di supporto Carta del Docente – Bonus Cultura 500€

Condividi: