item-thumbnail

Bonus 500 euro docenti: somme residue dello scorso anno a dicembre, ancora possibile registrarsi

di redazione

Finalmente chiarito l’arcano delle somme del bonus 500 euro ancora non accreditato fino ad oggi, nonostante le promesse di riceverlo entro fine ottobre.

Questa la comunicazione sul portale http://cartadeldocente.istruzione.it

“Dal 14 di settembre è stata riattivata la piattaforma per la carta docente. Ciascun insegnante in possesso di una utenza SPID (chi ne è a tutt’oggi ancora sprovvisto può richiederla qui: Come richiedere SPID ) potrà accedere da subito al bonus dei 500 euro previsti per questo anno scolastico 2017-2018. Nel frattempo si comunica che, per consentire il completamento delle procedure informatiche ancora in corso per il controllo dei dati amministrativi e contabili delle somme non spese nei precedenti anni scolastici, sarà possibile visualizzare tali importi (o i bonus non validati) a partire dai primi giorni del mese di dicembre, ed utilizzarli durante il corrente anno scolastico. Si sottolinea l’importanza di utilizzare i numeri del contact center solo dopo aver consultato le domande frequenti e le istruzioni . A partire dal 14 di settembre anche gli esercenti potranno validare i buoni e procedere, come di consueto, alla successiva fatturazione.

I docenti che non sono mai riusciti a registrarsi e che si rivolgono ai diversi canali di assistenza sono invitati a specificare sempre il proprio codice fiscale ed il nome dell’ Identity Provider presso il quale è stata attivata l’utenza SPID”

Pertanto, slitta a dicembre la restituzione delle somme ancora residue dell’a.s. 2016/17, mentre è ancora possibile registrarsi al portale, nonostante il DPCM 28 novembre 2016 imponga come data ultima il 30 ottobre di ciascun anno scolastico a partire dal 2017/18.

Attenzione anche alla data ultima per spendere somme residue dell’a.s. 2017/18

Bonus 500 euro docenti: somme del 2016/17 a dicembre, ma dovranno essere spese entro il 31 agosto 2018

Bonus 500 euro, confermato anche per 2017/18: chi potrà usufruirne, cosa si potrà acquistare. La guida gratuita

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: