item-thumbnail

Basta burocrazia! Ci si concentri sulla didattica. Lettera

di redazione

inviato da Mario Bocola – La scuola ha perso la sua funzione sociale, pedagogica, di luogo di istruzione e di formazione delle future generazioni perché si è allontanata dalla didattica, ossia dal perno fondamentale su cui ruota l’istituzione scuola.

Nelle scuole non si fa più didattica e sembra che questa parola stia diventando un tabù. Ha perfettamente ragione Massimo Recalcati, quando afferma che uno dei problemi della scuola di oggi è quello che nelle classi non si fa più didattica e i docenti sono oppressi per la gran parte del tempo a svolgere mansioni e compiti che esulano del tutto dall’attività didattica.

Non si insegna quasi più, ma si è oberati da tanto lavoro extra che costringe gli insegnanti a non essere educatori e formatori ma semplici e puri “scribacchini”, che devono compilare una montagna di carte e scartoffie, le quali spesso non hanno alcuna ricaduta pedagogica e nessun risvolto nell’azione didattica.

Il motore del processo di insegnamento e apprendimento è solo la didattica e su di essa che la scuola deve tornare a puntare, altrimenti la discesa verso il basso sarà sempre più vertiginosa.

Condividi: