item-thumbnail

ATA 24 mesi Graduatorie Permanenti: come accrescere il proprio punteggio con nuovi titoli culturali

di Giovanni Calandrino

Ecco la tabella di valutazione dei titoli culturali che garantiscono un punteggio aggiuntivo al requisito d’accesso.

ASSISTENTE AMMINISTRATIVO

In aggiunta al titolo d’accesso è possibile valutare il

Diploma di laurea breve con assegnazioni di PUNTI 1,80
Diploma di laurea o laurea specialistica con assegnazioni di PUNTI 2
(si valuta un solo titolo, il più favorevole)

Sono valutabili anche i titoli equipollenti conseguiti all’estero. Nel caso in cui tali titoli non siano espressi né in voti né in giudizi si considerano come conseguiti con la sufficienza.
Si valutano: lauree quadriennali, lauree di 1°livello (triennali), lauree di 2° livello (specialistiche).
Sono, altresì, valutabili i diplomi di 1° e 2° livello conseguiti presso i Conservatori di musica e le Accademie di belle arti, purché congiunti a diploma quinquennale di istruzione secondaria di secondo grado.
Analogamente è valutabile il diploma ISEF in quanto equiparato alla laurea di 1°livello in Scienze delle attività motorie e sportive.

Attestato di qualifica professionale di cui all’art.14 della legge 845/78, attinente alla trattazione di testi e/o alla gestione dell’amministrazione mediante strumenti di videoscrittura o informatici con assegnazione di PUNTI 1,50
(si valuta un solo attestato)
Per il personale in servizio nelle istituzioni scolastiche e culturali italiane all’estero a tale attestato viene equiparato, ai sensi dell’art.6 del D.I. 14.11.1977, il certificato conseguito a seguito della frequenza di analogo corso di formazione o addestramento organizzato dal Ministero degli Affari Esteri o da esso autorizzato, ovvero organizzato dal Ministero della Pubblica Istruzione per il personale da inviare all’estero.

Attestato di addestramento professionale per la dattilografia o attestato di addestramento professionale per i servizi meccanografici rilasciati al termine di corsi professionali istituiti dallo Stato, Regioni o altri Enti Pubblici con assegnazione di PUNTI 1
(si valuta un solo attestato)

Per il personale in servizio nelle istituzioni scolastiche e culturali italiane all’estero a tale attestato viene equiparato, ai sensi dell’art.6 del D.I. 14.11.1977, il certificato conseguito a seguito della frequenza di analogo corso di formazione o addestramento organizzato dal Ministero degli Affari Esteri o da esso autorizzato, ovvero organizzato dal Ministero della Pubblica Istruzione per il personale da inviare all’estero.

Gli attestati concernenti la conoscenza di competenze di base o avanzate non possono non essere considerati come “attestati di addestramento professionale” e come tale trovare collocazione, solo ai fini della valutazione, nel punto 4 della tabella A/1 allegata al presente bando per il profilo di assistente amministrativo. In tale contesto si ritiene che la valutazione compete alle certificazioni concernenti la sigla “ECDL” certificata da AICA o rilasciate dalle istituzioni scolastiche ed alle certificazioni informatiche Microsoft Office Specialist , IC3 e MCAS.

La valutazione compete anche quando, in luogo di attestati o diplomi specificamente rilasciati per i “servizi meccanografici” siano prodotti diplomi o attestati, che, pur essendo rilasciati al termine di un corso di studi comprendente varie discipline, includano una o più discipline attinenti ai predetti “servizi meccanografici”, sempre che tali corsi non siano quelli al cui termine sia stato rilasciato titolo già oggetto di valutazione.
Idoneità in concorso pubblico per esami o prova pratica per posti di ruolo nelle carriere di concetto ed esecutive, o corrispondenti, bandito dallo Stato o da Enti pubblici territoriali. PUNTI 1
(si valuta una sola idoneità)
Il punteggio è attribuito solo a candidati in possesso di idoneità conseguita a seguito di superamento di un concorso per l’accesso al profilo professionale cui si concorre o ad esso corrispondente secondo le precorse qualifiche del comparto scuola.

ASSISTENTE TECNICO

In aggiunta al titolo d’accesso è possibile valutare il

Diploma di laurea breve con assegnazioni di PUNTI 1,80
Diploma di laurea o laurea specialistica con assegnazioni di PUNTI 2
(si valuta un solo titolo, il più favorevole)

Sono valutabili anche i titoli equipollenti conseguiti all’estero. Nel caso in cui tali titoli non siano espressi né in voti né in giudizi si considerano come conseguiti con la sufficienza.
Si valutano: lauree quadriennali, lauree di 1°livello (triennali), lauree di 2° livello (specialistiche).
Sono, altresì, valutabili i diplomi di 1° e 2° livello conseguiti presso i Conservatori di musica e le Accademie di belle arti, purché congiunti a diploma quinquennale di istruzione secondaria di secondo grado,
Analogamente è valutabile il diploma ISEF in quanto equiparato alla laurea di 1°livello in Scienze delle attività motorie e sportive.

Idoneità in precedenti concorsi pubblici per esami o prova pratica a posti di ruolo nel profilo professionale cui si concorre oppure nelle precorse qualifiche del personale A.T.A. o non docente, corrispondenti al profilo cui si concorre, con assegnazioni di PUNTI 2
(Si valuta una sola idoneità)
Il punteggio è attribuito solo a candidati in possesso di idoneità conseguita a seguito di superamento di un concorso per l’accesso al profilo professionale cui si concorre o ad esso corrispondente secondo le precorse qualifiche del comparto scuola.

INFERMIERE

In aggiunta al titolo d’accesso è possibile valutare il

Diploma di laurea breve con assegnazioni PUNTI 1,80
Diploma di laurea o laurea specialistica con assegnazioni PUNTI 2
(si valuta un solo titolo, il più favorevole)

Sono valutabili anche i titoli equipollenti conseguiti all’estero. Nel caso in cui tali titoli non siano espressi né in voti né in giudizi si considerano come conseguiti con la sufficienza.
Si valutano: lauree quadriennali, lauree di 1°livello (triennali), lauree di 2° livello (specialistiche).

Sono, altresì, valutabili i diplomi di 1° e 2° livello conseguiti presso i Conservatori di musica e le Accademie di belle arti, purché congiunti a diploma quinquennale di istruzione secondaria di secondo grado,
Analogamente è valutabile il diploma ISEF in quanto equiparato alla laurea di 1°livello in Scienze delle attività motorie e sportive.

Idoneità in precedenti concorsi pubblici per esami o prova pratica a posti di ruolo nel profilo professionale di INFERMIERE cui si concorre oppure nelle precorse qualifiche del personale A.T.A. o non docente, corrispondenti al profilo di INFERMIERE cui si concorre. PUNTI 2
(Si valuta una sola idoneità)
Il punteggio è attribuito solo a candidati in possesso di idoneità conseguita a seguito di superamento di un concorso per l’accesso al profilo professionale cui si concorre o ad esso corrispondente secondo le precorse qualifiche del comparto scuola.

CUOCO

In aggiunta al titolo d’accesso è possibile valutare il

Diploma di laurea breve con assegnazioni di PUNTI 1,80
Diploma di laurea o laurea specialistica con assegnazioni di PUNTI 2
(si valuta un solo titolo, il più favorevole)

Sono valutabili anche i titoli equipollenti conseguiti all’estero. Nel caso in cui tali titoli non siano espressi né in voti né in giudizi si considerano come conseguiti con la sufficienza.

Si valutano: lauree quadriennali, lauree di 1°livello (triennali), lauree di 2° livello (specialistiche).

Sono, altresì, valutabili i diplomi di 1° e 2° livello conseguiti presso i Conservatori di musica e le Accademie di belle arti, purché congiunti a diploma quinquennale di istruzione secondaria di secondo grado. Analogamente è valutabile il diploma ISEF in quanto equiparato alla laurea di 1°livello in Scienze delle attività motorie e sportive.

Idoneità in precedenti concorsi pubblici per esami o prova pratica a posti di ruolo nel profilo professionale di CUOCO cui si concorre oppure nelle precorse qualifiche del personale A.T.A. o non docente, corrispondenti al profilo professionale di CUOCO. PUNTI 2
(si valuta una sola idoneità)

Il punteggio è attribuito solo a candidati in possesso di idoneità conseguita a seguito di superamento di un concorso per l’accesso al profilo professionale cui si concorre o ad esso corrispondente secondo le precorse qualifiche del comparto scuola.

GUARDAROBIERE

In aggiunta al titolo d’accesso è possibile valutare il

Diploma di maturità con assegnazione di PUNTI 3
(si valuta un solo titolo)

Sono valutabili anche i titoli equipollenti conseguiti all’estero. Nel caso in cui tali titoli non siano espressi né in voti né in giudizi si considerano come conseguiti con la sufficienza.

Idoneità conseguita in precedenti concorsi pubblici per esami o prove pratiche a posti di guardarobiere o aiutante guardarobiere. PUNTI 2
(il punteggio viene attribuito una sola volta anche se si è risultati idonei in più concorsi)

ADDETTO ALLE AZIENDE AGRARIE

In aggiunta al titolo d’accesso è possibile valutare il

Diploma di maturità con assegnazione di PUNTI 3
(si valuta un solo titolo)
Sono valutabili anche i titoli equipollenti conseguiti all’estero. Nel caso in cui tali titoli non siano espressi né in voti né in giudizi si considerano come conseguiti con la sufficienza.

COLLABORATORE SCOLASTICO
Per il profilo di CS non sono previste valutazioni culturali aggiuntive oltre al titolo d’accesso.

Sono valutabili tutti i titoli culturali posseduti alla data di scadenza della domanda.

Graduatorie ATA 24 mesi: chi può inserirsi, cosa si intende per profili immediatamente superiori, a chi inviare la domanda, cambio provincia

Condividi:

Argomenti: