item-thumbnail

Assegnazioni provvisorie, FLCCGIL: in Sicilia si rischia di non fare in tempo per il 31 agosto, docenti costretti a partire

di redazione

Comunicato Flc Cgil Sicilia – “In considerazione della grande mole di domande che arriveranno dai docenti con titolo e da quelli senza titolo di sostegno, è necessario differenziare le pubblicazioni delle varie sezioni della graduatoria per evitare rallentamenti e disagi”.

Lo dice Graziamaria Pistorino, segretaria regionale della Flc Cgil Sicilia, commentando l’esito del Tavolo di contrattazione sulle utilizzazioni, tenutosi presso l’Ufficio scolastico regionale della Sicilia.

“La pubblicazione in via prioritaria della sezione di graduatoria dei docenti specializzati titolari su posti di sostegno – aggiunge – che abbiamo avanzato e che è stata condivisa dal Tavolo, risolve il problema solo in parte.

Avevamo chiesto, infatti, nella scansione della procedura, di seguire l’ordine stabilito nel recente accordo sottoscritto con il Miur, al fine di consentire a migliaia di insegnanti di ritornare in Sicilia: prima gli specializzati titolari, poi i docenti di ruolo con titolo di sostegno, successivamente i precari specializzati, poi i docenti di ruolo con esperienza nel settore e infine i precari non specializzati. Di fronte a questa soluzione, che avrebbe garantito il diritto di tutti e assicurato il completamento delle procedure entro i termini previsti, l’Ufficio scolastico regionale ci ha detto di sì solo alla pubblicazione prioritaria per gli specializzati titolari”.

“È evidente che tutta questa operazione – conclude – rischia di fatto di rallentare le assegnazioni e di ingolfare il sistema, costringendo i docenti a dover partire per poi rientrare dopo qualche settimana e gli studenti a cominciare la scuola con un supplente. Ecco perché continueremo a sollecitare l’attenzione sia dell’Usr che del Miur”.

Condividi: