item-thumbnail

Assegnazioni provvisorie, preferenze esprimibili su unica provincia

di redazione

E’ stato reso noto il testo dell’Ipotesi di Contratto per le Assegnazioni provvisorie e le utilizzazioni del personale docente, ATA ed educativo per il triennio 2019/22.

Per quanto riguarda le preferenze esprimibili, l’assegnazione potrà essere richiesta per una sola provincia.

Preferenze su comune e distretto oltre che su scuola

Saranno ripristinate le preferenze del comune e del distretto così come già previsto per i trasferimenti e si potranno indicare fino a 20 preferenze per i docenti dell’infanzia e primaria e fino a 15 preferenze per i docenti della scuola secondaria.

Potranno presentare domanda anche i docenti che saranno soddisfatti nella mobilità interprovinciale nella provincia di ricongiungimento, eliminando quindi un ulteriore vincolo rispetto all’anno scolastico precedente.

Precedenze confermate

Confermate le precedenze dell’art. 8 del Contratto.

La precedenza per le lavoratrici madri e i lavoratori padri anche adottivi o affidatari con prole di età fino ai 6 anni e, limitatamente ai trasferimenti interprovinciali, superiore ai 6 e fino ai 12 anni continua a precedere l’assistenza all’unico parente o affine entro il secondo grado (ovvero entro il terzo grado) con handicap grave.

Docenti FIT in terza fase

Per quanto riguarda i docenti del terzo anno FIT (individuati entro il 31 agosto), è stato stabilito che potranno partecipare alle domande, nell’ultima fase dei movimenti.

Data di scadenza in prossima circolare

Le date di scadenza per la presentazione delle domande verranno fissate con successiva circolare.

Assegnazioni provvisorie: motivi, punteggi, preferenze e precedenze. Scheda UIL

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: