Area unica e continuità didattica. Gli obiettivi del MIUR per riformare il sostegno

di

red – Ci è giunta notizia che al convegno organizzato dalla UIL, "Sostegno & Disabilità", il dott. Chiappetta sarebbe intervenuto a favore dell’area unica per il sostegno. Primi corso per il TFA per chi ha insegnato senza specializzazione.

red – Ci è giunta notizia che al convegno organizzato dalla UIL, "Sostegno & Disabilità", il dott. Chiappetta sarebbe intervenuto a favore dell’area unica per il sostegno. Primi corso per il TFA per chi ha insegnato senza specializzazione.

L’area unica, secondo quanto riferitoci, sarebbe nelle intenzioni del MIUR perchè lo stato attuale svantaggia la qualità dell’integrazione. Di conseguenza potrrebbero scomparire i quattro ambiti disciplinari nella secondaria di secondo grado e la creazione di un unica graduatoria nella quale i candidati saranno inseriti con il proprio punteggio.

Sarebbe anche intenzione garantire la continuità didattica anche agli alunni diversamente abili attraverso un diritto di prelazione dei docenti precari da far valere nel momento delle nomine annuali.

Novità anche per quanto riguarda le abilitazioni. Infatti, pare che il MIUR abbia intenzione di far partire a breve i primi TFA e di orientarli a coloro che hanno lavorato sul sostegno senza specializzazione.

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: