item-thumbnail

Anief. Insegnante e sindacalista, si può fare e con successo: premiato il professor Daniele Maggiore

di redazione

Anief – Insegnare e fare il sindacalista si può: anche con eccellenti risultati.

Lo dimostra la felice esperienza del professore calabrese Daniele Maggiore, appena insignito della medaglia G. Curcio 2017 per l’ottimo operato svolto a scuola, nello storico istituto tecnico industriale Guido Donegani, e per gli straordinari risultati ottenuti nelle svariate manifestazioni nazionali alle quali hanno preso parte i suoi alunni. In occasione dei giochi della chimica, svolti all’Università della Calabria, è infatti stato premiato come miglior docente per le discipline chimiche delle scuole secondarie di secondo grado per l’anno scolastico 2016/2017. Ad assegnare la medaglia è stata la professoressa Maria Rosa Toscano, presidente della sezione calabrese della Società chimica italiana.

 

È grande la soddisfazione per l’insegnante. Ma si tratta anche di un premio indiretto per tutti i docenti di chimica dell’istituto Donegani che confermano la grande tradizione della scuola crotonese ed alla città che per quasi un secolo ha fatto delle industrie chimiche un segno di riconoscimento. Sobria è stata la cerimonia di premiazione, con un emozionato Maggiore che ha visto premiati tanti sforzi e sacrifici oltre a un metodo didattico vincente e performante. Un riconoscimento che non è un punto di arrivo, ma di partenza sia per Maggiore sia per tutti gli insegnati che credono nel loro lavoro.

 

Ma l’evento è l’emblema di come l’attività didattica possa sposarsi assolutamente con l’attività sindacale. Il prof Maggiore collabora infatti con Anief, con ruoli di responsabilità, dalla nascita del giovane sindacato, perché convinto che oltre alla centralità della didattica, i docenti debbano essere valorizzati, difesi e supportati nei luoghi di lavoro. A livello sindacale ha contribuito come coordinatore provinciale Anief di Crotone nelle lotte in difesa dei precari, tutelando la professionalità del personale della scuola; inoltre, si è impegnato a migliorare i contratti di lavoro nel suo istituto, essendo stato eletto come RSU al Donegani nelle ultime tre tornate elettorali.

Uno dei suoi riferimenti professionali e di vita è Primo Levi, chimico e scrittore che nella “Chiave a Stella” dedicò un’ampia pagina della letteratura italiana alla scoperta del lavoro che realizza nel senso più ampio ogni uomo: “Amare il proprio lavoro costituisce la migliore approssimazione concreta alla felicità sulla terra”. Il prof Maggiore dedica la medaglia ricevuta al padre recentemente venuto a mancare. Anief volge i più sinceri auguri, i complimenti e un grazie sincero al professore Maggiore.

Condividi:

Argomenti: