item-thumbnail

Anagrafe studenti 19/20, aggiornamento dati entro oggi 19 ottobre. Responsabilità dirigente scolastico

di redazione

Aggiornamento Anagrafe Nazionale degli Studenti a.s. 2019/20: indicazioni Miur per le scuole statali e paritarie di tutti i gradi di istruzione. Nota

Consolidamento dati

Operazione propedeutica all’aggiornamento dell’Anagrafe per l’a.s. 2019/20 è il consolidamento dei dati a.s. 2018/19.

La verifica  della completezza e della correttezza dei dati dello scorso anno scolastico è possibile  tramite il cruscotto riepilogativo “Cruscotto dati di sintesi” che prospetta le frequenze e gli esiti presenti in SIDI.

Trasmissione dati a.s. 2019/20

Una volta effettuato il consolidamento (“Consolidamento frequenze a.s.”), si può procedere alla trasmissione dei dati di frequenza per l’anno scolastico 2019/20.

Le funzioni per la citata trasmissione sono disponibili sul SIDI (“Avvio anno scolastico”) dal 13 settembre a oggi 19 ottobre 2019.

La comunicazione dei dati prevede due fasi:

  • Fase A – definizione della struttura di base
  • Fase B – comunicazione dei dati legati alle frequenze degli alunni (dati anagrafici e posizione scolastica)

Fase A

La definizione della struttura di base va effettuata esclusivamente in SIDI; a tal fine vanno inseriti i dati di seguito riportati:

  • sedi, sezioni, tempo scuola, giorni di apertura settimanale per la scuola dell’infanzia;
  • sedi, classi e tempo scuola per la scuola primaria;
  • sedi, classi, tempo scuola, indirizzo e piani di studio, per le scuole secondarie di I grado;
  • sedi, classi, indirizzi e quadri orari per le scuole secondarie di II grado.

Gli indirizzi e i quadri orari devono essere verificati (se già utilizzati nello scorso anno) e/o definiti nell’area “Gestione anno scolastico”.

Per quanto riguarda il biennio dei percorsi dell’istruzione professionale, devono essere utilizzati esclusivamente i nuovi indirizzi ed i quadri orari previsti dall’ordinamento vigente.

Fase B

La fase B consiste nella comunicazione dei dati legati alle frequenze degli alunni (dati anagrafici e posizione scolastica), che può essere effettuata secondo una delle seguenti modalità, esclusive tra loro:

1) inserimento diretto sul SIDI;
2) invio flusso da pacchetto locale di fornitore certificato.

Completate le due fasi – A e B – deve essere dichiarata la chiusura delle attività di avvio, utilizzando la funzione “Chiusura attività di avvio”; in tale modo si passa alla gestione ordinaria dell’Anagrafe.

Nel caso si debbano effettuare modifiche puntuali, l’”attività di avvio” non deve essere riaperta, mentre va verificato che la “Scelta Operativa” selezionata sia di inserimento diretto sul Sidi.

Gestione ordinaria dell’Anagrafe

Ciascuna scuola è tenuta a mantenere aggiornate le posizioni scolastiche dei propri alunni, registrando tempestivamente ogni evento (nuovi ingressi, trasferimenti, ritiri, abbandoni).

In Anagrafe, inoltre,  vanno aggiornate anche le seguenti sezioni:

  • “Gestione assenze mensili” per le scuole primarie e secondarie;
  • “Gestione Certificazioni/Attività” per le scuole secondarie.

Responsabilità dirigente scolastico

Responsabile dell’esattezza e dell’aggiornamento dei dati comunicati all’Anagrafe, si ricorda nella nota Miur, è il dirigente scolastico, ai sensi di quanto previsto dal DM 692/2017.

Il Dirigente, tra gli altri, deve fornire i dati relativi agli studenti che si avvalgono dell’istruzione parentale.

Ai fini della della verifica della completezza e correttezza dei dati comunicati, il dirigente ha a disposizione, nell’area “Gestione Alunni”, un cruscotto riepilogativo delle attività di anagrafe di propria competenza.

nota Miur

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: