item-thumbnail

Affidamento servizio cassa per le istituzioni scolastiche, la guida

di Ivano Cirillo

Il Ministero ha pubblicato una guida alla compilazione del questionario informativo relativo all’affidamento del servizio di cassa per le Istituzioni scolastiche, da compilare entro lunedì 12 febbraio 2018.

Al questionario si accede dal seguente link: http://ext.pubblica.istruzione.it/questionari-miur/index.php/135788/lang-it

Le informazioni per la compilazione seguono la nota n. 1278 del 24 gennaio 2018.

Il questionario è strutturato in 6 sezioni più una dedicata all’invio dei dati:

  1. Informazioni di carattere generale
  2. Caratteristiche della convenzione
  3. Principali servizi
  4. Gestione riscossioni
  5. Gestioni pagamenti
  6. Ulteriori servizi
  7. Invio e conclusione del questionario

I dati saranno raccolti in forma anonima e dovranno far riferimento all’esercizio finanziario 2017. Si specifica che in caso di utilizzo di valori decimali il sistema richiederà l’inserimento obbligatorio di due cifre dopo la virgola.

Nella prima sezione gli addetti ai lavori dovranno inserire informazioni sulla Regione o Provincia di appartenenza della propria Scuola, il numero di alunni, l’espletamento o meno della procedura tramite una rete di Scuole e, se necessario, il numero di Scuole che fanno parte della rete con il relativo costo di adesione.

Nella seconda sezione vanno inserite le informazioni relative alla convenzione stipulata: nome dell’operatore economico, numero di mandati e reversali emessi annualmente, costo annuo del servizio di cassa (deve far riferimento al totale dei costi sostenuti nell’anno di riferimento (2017; gestione del conto, totale costi bonifici, ecc.), utilizzo o meno del protocollo Ordinativo Informatico Locale (OIL) e tipologia di procedura espletata.

La terza sezione è dedicata ai principali servizi oggetto della convezione: gestione e tenuta conto e servizio di remote banking. Si specifica che è possibile selezionare entrambe le alternative e si deve indicare il costo sostenuto. Nel caso in cui il servizio dia erogato gratuitamente si può indicare 0.

Nella quarta sezione vanno inserite le informazioni sui servizi di riscossione utilizzati: bonifico, MAV, RID, RIBA, Incasso domiciliato, Bollettino bancario o postale, Acquiring (POS). Anche in questo caso si possono selezionare più strumenti e sarà necessario indicare il relativo costo per ogni singola operazione d’incasso. Si può indicare un ulteriore strumento nel caso in cui la scuola utilizzi un servizio diverso da quelli prospettati.

La quinta sezione riguarda la gestione dei pagamenti: bonifico, carte di credito, debito o prepagate di cui si avvale la Scuola. Bisognerà indicare il numero delle carte a disposizione e, anche in questa sezione come nelle precedenti, indicare gli eventuali costi di attivazione, gestione e utilizzo.

La sesta sezione è dedicata agli ulteriori servizi di cui si avvale la scuola: gestione liquidità, anticipazioni di cassa, aperture di credito e amministrazione titoli e valori. Sarà necessario selezionare esclusivamente i servizi utilizzati e indicare eventuali commissioni annue e tassi di interesse annui (attivi o passivi) offerti dall’operatore economico.

Dopo aver espletato la procedura si potrà confermare la conclusione dell’inserimento dei dati richiesti e cliccare “invia”. Apparirà in automatico il messaggio “Grazie per aver partecipato”, a conferma dell’avvenuto invio dei dati al Ministero.

Scarica la guida

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: