item-thumbnail

Adozione libri testo: no cambi per l’intero corso di studi e modifiche scaricabili da Internet. DDL

di redazione

Il gruppo della Lega al Senato ha presentato un disegno di legge relativo all’adozione dei libi di testo, a prima firma Marzia Casolati.

Adozione libri di testo: finalità DDL

Il disegno di legge si pone la finalità, come riferisce Adnkronos, di porre un argine alle spese che all’inizio di ogni anno scolastico le famiglie sono costrette a sostenere per versioni aggiornate dei libri di testo.

Il DDL è giustificato con il fatto che l’aggiornamento dei libri di testo ogni due o tre anni determina un notevole aumento dei costi sia per le famiglie che per lo Stato (nel caso della scuola primaria).

Adozione libri di testo per l’intero corso di studi

Il disegno di legge prevede che i libri di testo adottati “sono confermati per l’intera durata del corso di studi della scuola secondaria di primo e di secondo grado e non possono essere sostituiti con altri testi, neppure nel caso in cui durante il medesimo corso di studi intervenga l’assegnazione di un nuovo docente della materia“.

Inoltre, “l’adozione di nuove edizioni dei libri di testo nelle scuole secondarie di primo e secondo grado è consentita con cadenza sessennale, per ogni singolo ciclo di studi, fatti salvi i casi di obiettive necessità determinate da sostanziali innovazioni scientifiche o didattiche”.

Quindi è possibile cambiare prima del suddetto periodo (cadenza sessennale) solo se intervengono sostanziali scoperte scientifiche o didattiche.  In tal caso, inoltre, sarà possibile modificare o sostituire le parti del libro interessate, tramite pubblicazione su Internet. Sarà compito del Miur “stipulare apposite convenzioni con le case editrici ai fini della pubblicazione su internet degli strumenti didattici alternativi”.

Adozione libri di testo: preferire versioni scaricabili

I firmatari del DDL, infine, affermano che i costi dei libri di testo possono essere abbattuti preferendo testi disponibili nella versione a stampa e online, scaricabili da Internet  fermo restando il pagamento pubblico dei diritti d’autore  e/o dei diritti di sito.

Quanto detto è già previsto dalla legge n. 133/2008.

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: