item-thumbnail

Accertamento obbligo scolastico, cosa devono fare i dirigenti scolastici

di redazione

L’USR Veneto ha fornito indicazioni in merito alla verifica dell’assolvimento del diritto – dovere di istruzione e formazione degli studenti.

Dirigenti scolastici

Spetta ai dirigenti scolastici, com’è noto, verificare che gli studenti iscritti  frequentino regolarmente le lezioni, assolvendo conseguentemente al diritto/dovere all’istruzione.

Anagrafe Nazionale Studenti

La verifica va effettuata, interrogando in SIDI l’Anagrafe Nazionale degli Studenti. A tal fine, è sufficiente inserire il codice fiscale dell’alunno a rischio di abbandono.

Studenti primo ciclo

Nel caso in cui la ricerca in SIDI non produca effetti, il dirigente effettua la segnalazione:

a. relativamente all’alunno non frequentante una classe della scuola primaria o secondaria di primo grado,  al Comune presso cui risulta residente il minore. La notifica degli esiti degli accertamenti del Comune sarà acquisita dalla scuola e inserita in SIDI;
b. relativamente all’alunno non frequentante la classe prima, seconda e terza della scuola secondaria di primo grado, nonché all’alunno di classe terza non iscritto ad alcuna scuola del secondo ciclo , ai Centri per l’Impiego
(CpI), oggi afferenti a Veneto Lavoro, Ente strumentale della Regione Veneto.

Studenti secondo ciclo

Nel caso in cui la ricerca in SIDI non produca effetti, il dirigente effettua la segnalazione:

  • relativamente all’alunno non frequentante una classe della scuola secondaria di  secondo grado, ai Centri per l’Impiego.

Nota USR

Iscriviti alla newsletter di OrizzonteScuola!

Ricevi ogni sera nella tua casella di posta una e-mail con tutti gli aggiornamenti del network di orizzontescuola.it

Condividi: