formazione docenti

edises
tfa ordinario
Alunni con cittadinanza non italiana scelgono scuole statali, soprattutto professionali e tecnici
di redazione

Miur - L’Italia che cambia si vede fra i banchi, dove gli alunni con cittadinanza non italiana nati nel nostro Paese sono ormai oltre il 50% del totale degli studenti figli di migranti. Un sorpasso scattato nell’ultimo anno scolastico, il 2013/2014, secondo i dati forniti dal Report statistico diffuso oggi dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (in Allegato).

Riforma del sostegno: ecco come cambierà l’inclusione dei disabili nella scuola
di Patrizia Del Pidio
Immagine Riforma scuola, sostegno

Uno dei tasselli più qualificanti della riforma della scuola è costituito dall’intervento sul sostegno che prevede un cambiamento significativo nell’inclusione dei disabili nel sistema educativo italiano. La riforma del sostegno prevede, tra le altre cose, una formazione maggiore per gli insegnanti specializzati sulle diverse forme di disabilità.

Neoimmessi in ruolo ATA: periodo di prova
di Giovanni Calandrino
Periodo prova ATA neo immessi in ruolo

Un'analisi approfondita sulla: durata del periodo di prova per i diversi profili professionali, i casi di sospensione e i periodi validi ai fini del conteggio, i casi di esonero e la conferma del contratto a tempo indeterminato.

Organico funzionale: non solo supplenze, servirà per gli aumenti stipendiali. Come funzionerà?
di Paolo Damanti
Immagine Carriera dei docenti organico funzionale

L'organico funzionale, quali compiti dovrà adempiere? E' il fulcro della riforma e legato all'assunzione dei 149mila nuovi docenti. Sarà fondamentale per coprire le supplenze dei docenti, ma sarà anche trampolino per la carriera e non sarà esclusivo terreno per i docenti neoassunti. Potranno accedervi, a partire dal 2015/16, anche i docenti già di ruolo.

Legge di Stabilità e Buona Scuola: venerdì 31 ottobre sciopero Anief
di redazione

Anief - Le tante testimonianze raccolte dal sindacato durante le assemblee organizzate dall’Anief negli istituti sulla riforma confermano la contrarietà della base nei confronti dei provvedimenti proposti dal Governo: servono solo a tutelare gli interessi dello Stato, a discapito di quelli del personale e dell’utenza scolastica. Mida appoggia sciopero Anief 

Precari, divieto di discriminazione
di admin

Un gruppo di docenti precari fa ricorso per il mancato riconoscimento degli scatti di anzianità maturati in costanza di rapporto di lavoro. Il Tribunale di Ariano Irpino accoglie il ricorso e condanna il Ministero della Pubblica Istruzione al pagamento delle differenze retributive. Il Ministero si appella, ma la Corte di Appello di Napoli respinge l'istanza e conferma la sentenza di primo grado. Perché questa sentenza è importante?

Immissione in ruolo docenti precari: concorso per soli titoli per docenti II° fascia graduatorie di istituto. Lettera
di redazione

inviato da Gaetano Ferraro, dirigente scolastico - Si sente dire che il Governo sia intenzionato a stabilizzare gradualmente il c.d. esercito dei docenti precari che da anni aspettano l’agognato passaggio in ruolo ponendo fine alla loro pietosa vicenda. Cosa buona e giusta se non fosse per quel germe iniquo dell’iniziativa destinata a generare discriminazione, danni e contenzioso.

anief
bes e dsa lettere in redazione La scuola di pav calendario scolastico Scadenze ed eventi anief formazione docenti
adozione actionaid
rss facebook twitter google+
formazione docenti
formadocenti ipsef unipegaso

guide

ads

Archivio notizie

job orienta

In evidenza